Il trapano e il buco nel muro

Se vi  è mai capitato di imbastire una conversazione intorno alla sharing economy, o all’economia circolare o economia collaborativa, c’è sempre un momento in cui qualcuno tira sempre fuori l’esempio del trapano. E allora parliamone un po’, di questo famoso trapano. L’esempio, che molti conosceranno, è questo: un trapano viene normalmente acquistato da una persona…

Nuove regole in Francia sulla durabilità dei prodotti

A partire dal 1 marzo la Francia prova ad accelerare sul fronte della durabilità dei prodotti. Un decreto dello scorso dicembre, sulla base del codice del consumo di marzo 2014, impone infatti precisi obblighi in merito alla disponibilità dei pezzi di ricambio. Le informazioni sulla disponibilità dei pezzi di ricambio essenziali che il produttore o…

Gli Oscar dell’Economia circolare: i vincitori

Per molti militanti ambientalisti, il meeting di Davos ha rappresentato, nella stagione dei Social Forum, uno dei simboli della cattiva globalizzazione, e dello sfruttamento sconsiderato di popolazioni e risorse ambientali. Josè Bove ad esempio, invitato al Forum nell’anno della contestazione di Seattle, rifiutò di partecipare, organizzando invece una manifestazione di protesta per la quale si mobilitarono…

Economia circolare e occupazione. Buone notizie dal Regno Unito. E in Italia?

Il report presentato oggi da WRAP e Green Aliance sull’occupazione che l’economia circolare potrebbe produrre in nel Regno Unito è illuminante e incoraggiante. Invece di mirabolanti previsioni a tanti zeri sul potenziale economico di una conversione all’economia circolare, il rapporto si concentra invece sul potenziale netto di creazione di occupazione, andando ad analizzare in quali regioni e…

Oscar dell’economia circolare: le nomination

Per il primo riconoscimento internazionale dedicato ai protagonisti dell’economia circolare, di cui avevamo parlato qualche tempo fa, si avvicina il giorno della proclamazione, che è prevista il 23 gennaio. Sono già disponibili i profili dei finalisti. Scorrere le storie e le idee selezionate è un buon esercizio per chi vuole ritrovare un po’ di fiducia nella…

Amsterdam, la sharing city chiama Milano

Chiunque si occupi o si interessi degli sviluppi di nuovi modelli economici ha probabilmente una sua mecca privata, a seconda dell’aspetto di interesse. San Francisco, Londra o Tel Aviv come ecosistemi per le start up, Regno Unito o olanda per la circular economy, e cosi via. Se il discorso cade sullo sviluppo di servizi collaborative, la cosiddetta sharing…

Fine vita o fine uso? Le parole sono importanti

Questa settimana il Disruptive Innovation festival ha ospitato due pesi massimi: Jeremy RIfkin e William McDonough, Tutti conoscono Jeremy Rifkin (ma ci torneremo) mentre forse vale la pena spendere due parole su McDonough. Architetto di formazione, ha raggiunto la notorietà mondiale nel 2002 come coautore del bestseller Dalla culla alla culla, una filosofia di produzione che ha…

Ad Amsterdam stanno stampando una casa intera

A Amsterdam stanno costruendo una tipica casa sui canali di quattro piani. stampandola sul posto. E la cosa più stupefacente è rendersi conto che in tutto il processo non viene prodotto nessun rifiuto.  E’ la prima delle cose stupefacenti che ho scoperto oggi nella prima giornata del Disruptive Innovation Festival

Disruptive Innovation Festival – Informati in dieci tappe sull’economia circolare

Dal 20 ottobre e per le successive tre settimane c’è la possibilità di costruirsi una piccola cultura in tema di circular economy, grazie a DIF – Disruptive Innovation Festival, un festival gratuito e online dedicato all’innovazione più disorientante, quella che non introduce semplicemente un miglioramento delle funzionalità di un prodotto o di un servizio, ma genera un insieme…